5 fatti da sapere sulle transazioni ATM senza carta

Nell'interesse della segnalazione fattuale, notiamo che non ci fu una tavola rotonda nella sala durante la discussione della tavola rotonda sulle carte senza carte la scorsa settimana alla conferenza ATMIA degli Stati Uniti ad Orlando.

C'era, tuttavia, un sacco di grande discussione, grazie a domande ponderate sulle transazioni senza carta di Donna Embry di Payment Alliance International e risposte informate da una serie completa di professionisti dei pagamenti ben versati.


Ecco i punti salienti della sessione di 1 ora, modificata per la lunghezza:

Le transazioni senza carta saranno difficili e costose da implementare come lo standard dei chip?

Carol Specogna: Beh, probabilmente non avremmo mai dovuto seguire la rotta EMV. ... Sto solo dicendo. Quello che [Fiserv ha] fatto è davvero cercare di utilizzare ciò che esiste oggi.

Quindi, sì, è necessario apportare alcune modifiche al software ... ma è molto più semplice perché le transazioni sembreranno normali vecchie transazioni di rete. Sarà solo un ritiro standard. Le nostre specifiche sul lato dell'acquirente sono lunghe mezza pagina. Non è niente come è stato per EMV.

Douglas Asad: l'EMV doveva accadere per motivi di sicurezza perché gli Stati Uniti erano l'anello debole della catena in termini di truffatori che venivano negli Stati Uniti. ... Ma il rovescio della medaglia, è una delle poche situazioni in cui ho visto dove hai aggiunto una nuova tecnologia che ha reso l'esperienza utente peggiore.

I contanti senza carta sono progettati per essere facili da usare. È progettato per migliorare l'esperienza. Tutti dobbiamo tenere a mente la sicurezza quando lo facciamo, e questo deve essere prima di tutto, ma il denaro senza carte sta per gratificare gli utenti, mentre EMV, per Joe Smith, non sa perché sta usando EMV, ha solo sa che ci vuole più tempo. ... Il denaro senza carte è lì per rendere l'esperienza migliore.


In che modo le transazioni senza carta possono aiutare gli IAD a ridurre al minimo il rischio di trasferimento di responsabilità?

Daniel Goodman: Questo è sicuramente un pezzo chiave di ciò a cui stiamo pensando mentre ci avviciniamo a questo mercato. Con NFC senza contatto, è simile a EMV in quanto mantiene la responsabilità con l'emittente. Se guardiamo ad altre forme, quella cosa pensiamo di iniziare così come faremo.

Sappiamo che per incoraggiare tutti voi a gestire gli sportelli automatici, perché dovreste iniziare con un prodotto per il quale avremo la responsabilità? Quindi è decisamente come ci stiamo avvicinando. Qualsiasi nuovo tipo di esperienza utente senza carta e nuove tecnologie, ci aspettiamo di implementarlo senza che la responsabilità ricada sull'operatore.


Le soluzioni senza carta offriranno davvero una sicurezza aggiuntiva per il titolare del conto?

Sam Kamel: nello spazio mobile, tra la potenza del dispositivo e tutti i punti dati che lo circondano - biometrico, geolocalizzazione e altre cose - crea davvero un ambiente più sicuro e protetto, se ci pensi.

La tua carta non è sul telefono, hai la tokenizzazione ... quindi dal punto di vista dell'adozione, dal punto di vista del consumatore o del commerciante o dell'operatore, sembra essere molto più sicuro.

Lyle Elias: Il concetto di biometria multimodale è davvero, a mio parere, il modo in cui andrà. È una questione di quanto è grande la transazione? Quanto è rischiosa la transazione? Si tratta di mitigazione del rischio. I giorni in cui provi a ricordare il tuo nome utente e la tua password - quelli sono diventati totalmente irrilevanti.


Tutti i "Pays" usano NFC, ma Just Cash utilizza il codice QR. Perché?

Todd Lawrence: Ciò che è diverso nello spazio ATM è che per NFC e alcune delle macchine più vecchie può potenzialmente diventare una soluzione hardware, il che è costoso per gli operatori ATM di andare là fuori e distribuire ... e in realtà non aggiunge molto di più beneficio.

Quello che abbiamo provato a fare [modello di codice QR] è utilizzare tutto ciò che è già là fuori che funziona già molto bene e basta inserire la nostra funzionalità che collega le persone a questo ambiente senza card.

Carol Specogna: Ci deve essere una rete negli Stati Uniti di questi sportelli [retail] che partecipano affinché ci sia un valore per il consumatore, e dobbiamo iniziare dal lato ATM. Abbiamo iniziato con il PAI perché andando alle istituzioni finanziarie e cercando di convincerli [per farli salire a bordo] è una vendita davvero difficile. Ma essere in grado di entrare ora nelle istituzioni finanziarie e dire "Ehi, ne abbiamo già 10.000, avremo 25.000 attivi e funzionanti entro la fine del 2017" - questo è piuttosto potente.


Quali sono le tue opinioni sul crescente volume con transazioni e premi P2P?

Richard Witkowski: oggi se sei in Polonia e acquisti una fotocamera Nikon, ottieni uno sconto ... le tue scelte quando vai al modulo di rimborso online ti forniranno il numero del tuo conto corrente e il tuo numero di routing e metteremo il denaro in il tuo account [o] dacci il tuo numero di cellulare e inviamo un messaggio di testo SMS per ottenere tale sconto istantaneamente [presso un bancomat]. Il novantanove percento delle persone sceglie il cellulare. ...

Abbiamo un modello in cui addebitiamo alla persona che invia il denaro una commissione per l'ordine e la condividiamo con i proprietari di sportelli automatici. Si tratta di entrate incrementali per te da transazioni che non hai mai visto prima.