STRATI E PARTI DI UNA STAMPANTE RFID

Le stampanti RFID sono progettate per risparmiare tempo per la stampa di massa e le applicazioni di codifica. Questi dispositivi sono fondamentalmente un lettore RFID e una stampante combinati in un'unica macchina. I tag UHF, HF e NFC sono tutti in grado di funzionare attraverso una stampante RFID, purché il tag sia compatibile con quella specifica stampante. Il lettore RFID all'interno funge sia da encoder che da verificatore per tutti i tag che passano attraverso l'unità mentre legge e quindi codifica i tag con le nuove informazioni e quindi legge i tag prima che vengano rilasciati per verificare che il tag abbia la corretta, nuova informazione.

Le stampanti RFID sono utilizzate in molte applicazioni RFID al fine di sostituire la codifica manuale e / o aggiungere testo visivo alle etichette RFID. Le stampanti, in media, stampano circa 20 etichette al minuto in base alla velocità di stampa impostata e alle dimensioni dell'etichetta. Poiché le stampanti sono veloci e precise, sono molto utili nelle applicazioni RFID che si occupano di supply chain, produzione, trasporto e logistica, vendita al dettaglio e assistenza sanitaria. Nelle applicazioni in cui è richiesto un elevato volume di etichette RFID, il tempo risparmiato vale il costo iniziale della stampante e tutti i nastri di cui la stampante potrebbe aver bisogno in futuro. Ad esempio, se la codifica manuale di ciascun tag e la verifica delle informazioni codificate viene eseguita a una velocità di circa 3 tag al minuto, circa 1440 tag verranno codificati per giorno lavorativo di 8 ore. Usando una stampante RFID per codificare (e stampare) ogni etichetta viene eseguita ad una velocità di circa 20 al minuto (in media), indicando che circa 9,600 tag saranno codificati e stampati per 8 ore di lavoro al giorno. Le stampanti RFID funzionano circa 7 volte più velocemente o più della codifica manuale.